Toni Servillo legge Gli indifferenti di Alberto Moravia

di dispersioni

servillo indifferentiNon ho letto ma ascoltato il romanzo Gli indifferenti di Alberto Moravia nella magnifica e impareggiabile interpretazione di Toni Servillo, sicuramente il miglior modo di avvicinarsi a  questo indiscutibile capolavoro della letteratura italiana.

Occorre riconoscere che l’audiolibro, rispetto ad una normale lettura, ha qualche pregio in più. Il racconto acquisisce una dimensione ulteriore rispetto alla lettura silenziosa, la voce dell’attore cattura maggiormente l’attenzione e così, nella mente di chi ascolta, i personaggi e le storie si delineano con maggior forza e fantasia.

Se poi a leggere l’audiolibro è Toni Servilllo, sicuramente il più grande attore italiano di questi ultimi anni, l’esperienza diverrà indimenticabile.

E’ da qualche anno che ho cominciato ad ascoltare audiolibri, inizialmente perché utili in situazioni difficili come i metrò affollati, dove spesso è impossibile anche tenere tra le mani un libro da leggere. Poi, grazie al podcast del programma Ad alta voce di  Rai Radio Tre, ho messo insieme una vera e propria audio-biblioteca, tutta caricata nel mio lettore mp3.

Così ogni giorno o quasi, con mia grande soddisfazione, un audiolibro di un capolavoro della letteratura  mi accompagna e mi aiuta a sopravvivere al triste e gravoso tragitto casa-lavoro.

E’ proprio vero che la letteratura può salvare la vita.

gli indifferenti maselliQuesta lettura di Toni Servillo de Gli indifferenti, prima di essere commercializzata in libreria da Bompiani, è stata trasmessa in due occasioni da Rai Radio Tre (nel 2006 e quest’anno). Poiché la Rai dopo qualche tempo cancella i podcast, informo, chi è interessato, che i file delle 22 puntate sono comunque facilmente reperibili nel web (basta cercare).

Nel 1964 il regista Francesco Maselli ha tratto un film da Gli indifferenti di Moravia. L’ho visto e devo affermare che non è per niente interessante. Per chi ha letto (o ascoltato) il libro è meglio evitare la delusione che se ne riporta.

Mia moglie, che non ha letto il libro, dopo aver visto con me  il film, ha (giustamente) maturato la convinzione di aver assistito ad una storia di torbide ossessioni di una famiglia di ricchi svitati ormai in rovina!

Comunque, ho trovato interessanti due attori che mi sono sembrati appropriati per i ruoli svolti: Rod Steiger nei panni di Leo e Shelley Winters in quelli di Lisa.

Annunci