Nina e il numero aureo di Moony Witcher

di dispersioni

nina-e-il-numero-aureoOspito la recensione di mia figlia (13 anni) sull’ultimo volume apparso della saga La bambina della sesta luna.
——————————-

Nina e il numero aureo di Moony Witcher è il quinto libro della saga La bambina della sesta luna uscito l’ottobre scorso e che ho da pochi giorni finito di leggere. Qui ve ne racconto la storia senza però svelarvi troppo del finale, ovviamente.

La stella sul palmo destro di Nina è di nuovo nera, questo significa solo una cosa: il male è tornato a Venezia; Karcon Ca’ D’Oro infatti è di nuovo in città a causa dell’ intervento di due fantasmi alchimisti, suoi parenti: Livio e Jacopo Borio Ca’ D’Oro.

Questa volta però è più forte che mai ed è pronto ad eliminare definitivamente l’alchimia della luce e la bellezza del mondo; inoltre ha rubato il numero Aureo dalla Demiurgica che lo conteneva e facendo così formare la Porta del Kaos, una spirale, nella quale si nasconde il Segreto dell’ Infinito, capace di divorare la Luce.

Nina per affrontare questa nuova sfida dovrà ascoltare le parole della saggia Eterea: “La paura non rende liberi”, “Noi siamo il TUTTO. Siamo il SEMPRE. Il NULLA non deve annientarci.”, e collaborare con due fantasmi venuti da Xorax: Filo Morgante, un alchimista Bolognese nato nel 1400 e Jolia, una tartaruga magica, amica fedele degli avi di Nina, abitanti dell’ Isola di Pasqua.

Nina dovrà inoltre affrontare la strategia di Livio per sconfiggerla: la Fascinazione, che consiste nel confondere i sentimenti di Nina e persuaderla a passare dalla parte del male; ma Nina riesce a resistergli, pensando al suo amato Cesco.

Nina in questo primo capitolo dell’avventura dovrà affrontare i primi due Guerrieri Dormienti, che al servizio di Karkon, proteggono gli 1 del numero Aureo (1,618 sequenza che abbraccia lo spazio eterno). Alla fine ne escono danneggiati sia Cesco, che viene rapito e torturato da Karkon e Roxy, che viene ferita gravemente e rischia la vita.

Per saperne di più dovete però leggere il libro, che è secondo me, insieme agli altri volumi della Saga di Nina, uno dei migliori libri per ragazzi, perchè capace di coinvolgere nei racconti e nelle avventure; detto questo, buona lettura.

  • Il post sui precedenti volumi della saga puoi leggerlo >> qui
Annunci